NVIDIA annuncia la fine del supporto ai sistemi operativi a 32 bit

NVIDIA annuncia la fine del supporto ai sistemi operativi a 32 bit

NVIDIA ha annunciato che non supporter?pi?i sistemi operativi a 32 bit dopo il rilascio della versione 390 dei suoi driver. Supporto fino al 2019 per le patch di sicurezza, ma nessuna ulteriore garanzia

di Riccardo Robecchi pubblicata il , alle 15:21 nel canale Sistemi Operativi
NVIDIA
 

NVIDIA ha annunciato la fine del supporto per i sistemi operativi a 32 bit. L'annuncio dell'azienda indica come la versione 390 dei suoi driver sarà l'ultima a supportare i sistemi operativi a 32 bit, preferendo concentrarsi sulle più diffuse varianti a 64 bit.

L'annuncio di NVIDIA è l'ennesimo colpo sulla bara dei sistemi a 32 bit, dopo che Apple e una parte consistente del mondo Linux hanno posto fine al supporto. NVIDIA ha annunciato che non supporterà più alcuno dei sistemi operativi per cui attualmente fornisce i driver: Windows 7, Windows 8/8.1, Windows 10, Linux e FreeBSD.

La sospensione del supporto implica che non saranno rilasciate nuove versioni dei driver e che non verranno introdotte modifiche al di fuori delle correzioni dei problemi di sicurezza. Le ultime patch di sicurezza sono previste per gennaio 2019, data dopo la quale cesserà qualunque tipo di supporto.

Questo implica potenzialmente che aggiornamenti dei sistemi che portino incompatibilità (ad esempio nuove versioni di Windows) non vedranno poi un aggiornamento dei driver che renda possibile l'uso delle schede video.

La cessazione del supporto ai sistemi operativi a 32 bit non implica, però, la cessazione del supporto agli eseguibili e alle librerie a 32 bit, che su molti sistemi operativi costituiscono una fetta consistente di quanto disponibile.

Il rilascio della versione 390 dei driver NVIDIA è previsto nel corso delle prossime settimane.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi?interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GG16723 Dicembre 2017, 12:08 #1
Scelta che somiglia un pò a quella di ATI, quando diversi anni fa decise di abbandonare tutte le schede video dalla serie 4000 in giù, sia per x86 che per x64.
sbaffo24 Dicembre 2017, 00:08 #2
ciò significa la fine di Windows 10 32bit, installato come upgrade su molti pc nati con W7 e W8, ad un prossimo redstone/creator update a caso, come è successo coi driver video di certi atom...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^

  • 415203504 2018-02-23
  • 904655503 2018-02-23
  • 141339502 2018-02-23
  • 236788501 2018-02-23
  • 849352500 2018-02-22
  • 21454499 2018-02-22
  • 624951498 2018-02-22
  • 968453497 2018-02-22
  • 301214496 2018-02-22
  • 422503495 2018-02-21
  • 978242494 2018-02-21
  • 539526493 2018-02-21
  • 951585492 2018-02-20
  • 649176491 2018-02-20
  • 62839490 2018-02-20
  • 278996489 2018-02-20
  • 764766488 2018-02-20
  • 884635487 2018-02-19
  • 345885486 2018-02-19
  • 659124485 2018-02-19